CAMBIAMO! SI’ … MA IL SINDACO!

Chi glielo dice all’ANPI, ai cittadini di Vado?

Chi glielo dice all’ANPI, ai cittadini di Vado così legati alla Resistenza – che tanto ha inciso nella storia della comunità vadese – che il sindaco della città vota la lista di Toti -Vaccarezza sempre in prima fila nelle commemorazioni dei militi della Repubblica di Salò responsabili di ferocia con il falso alibi della neutralità dei morti?
Del resto lo sapevano, lo sapevamo già: la Giuliano ha completato (per il momento…) la sua parabola che l’ha portata dai DS all’abbraccio con TOTI, Vaccarezza e la destra più becera e razzista che ormai dilaga in Italia, non c’è molto da dire al proposito.

La lista del nuovo riferimento politico della Giuliano è “CAMBIAMO!” nel caso vadese va declinato in “Cambiamo Sindaco … presto!”

 

AGGIORNAMENTO POST ELETTORALE 22 SET 2020

AD ELEZIONI CONCLUSE ABBIAMO COMMENTATO COSì: https://www.facebook.com/viverevado/posts/4915854585122054

TOTI HA LA RICETTA PER IL FUTURO …

… INDIGESTA!!

Il presidente della Regione Liguria Toti – in una intervista pubblicata su “Avvenire.it” il 7 aprile scorso – sostiene che la ripartenza della nostra regione possa avvenire solo eliminando ogni tipo di controllo sugli appalti da parte dell’antimafia e eliminando altresì i vincoli paesaggistici e quelli urbanistici.

Quello che si vuole in realtà pensiamo sia un via libera al cemento, sport molto diffuso nelle aule regionali e praticato non solo dal centrodestra.

Per quel che concerne il codice degli appalti, per sorridere un po’ in questi tempi avari ci affidiamo alla rubrica Bravimabasta di Bottura su Repubblica di oggi.